logo
Populate the side area with widgets, images, navigation links and whatever else comes to your mind.
Strömgatan 18, Stockholm, Sweden
(+46) 322.170.71
ouroffice@freestyle.com

Follow us

 
I NOSTRI SUGGERIMENTI

VADEMECUM DEL CAMMINATORE

VADEMECUM

Prima di intraprendere il Cammino di Aronte è bene tenere a mente alcune cose fondamentali:

  • Create il vostro cammino. Le tappe indicate in questo sito sono solo suggerimenti. Sentitevi liberi di scegliere e mettere insieme i diversi tratti per “inventare” la tappa a voi più congeniale. Tenete sempre presente la mappa del sentiero ma ricordatevi che può essere percorso anche al contrario!
  • Studiate al meglio le caratteristiche morfologiche del percorso. Scegliete la tappa più adatta a voi e al gruppo di persone con cui percorrerete il cammino.
  • Scegliete l’attrezzatura più adatta. Valutate se portare con voi i bastoncini da camminata e optate per le scarpe da trekking soprattutto se scegliete tratti del percorso per la maggior parte adatti agli escursionisti. Fate la vostra scelta all’insega della comodità e della sicurezza ricordandovi delle vesciche…
  • Tenete sempre sotto controllo il meteo. In questa zona è molto variabile: se la mattina splende il sole, nel pomeriggio potete incappare in un acquazzone; se verso il mare è sereno ai monti può essere molto nuvoloso. Vestitevi “a strati” in modo da passare velocemente dalla canotta alla T-shirt e alla felpa. Non dimenticate la crema protettiva per il sole ma allo stesso tempo ricordatevi di mettere il K-way nello zaino.
  • Individuate i “punti di rifornimento”. Potrete fare provvista di acqua e cibo principalmente nei paesi attraversati dal cammino. Controllate le strutture ricettive disponibili lungo la tappa che avete scelto e valutate al meglio le distanze: non dimenticate di metter nel vostro zaino la borraccia e qualche stuzzichino capace di darvi energia.
  • Portate con voi solo l’indispensabile. Lo zaino non deve essere troppo pesante. Come ben spiegato nel sito di Repubblica nomade (http://www.repubblicanomade.org/lo-zaino/), l’obiettivo deve essere quello “di stare ben sotto i 10 kg. […] Bisogna valutare la soluzione più leggera per ogni singolo oggetto che si vuole portare con sé”.
  • Non correte! Adeguate la vostra andatura in base alla preparazione fisica. Non abbiate fretta di raggiungere la destinazione o di concludere al più presto la tappa. I veri camminatori godono della natura che li circonda del silenzio ed entrano in sintonia con il ritmo del proprio passo.
  • Riscoprite la socialità. Gli incontri lungo il cammino portano e lascino sempre qualcosa. Siate pronti all’incontro ed al confronto e disponibili ad eventuali richieste di aiuto.